Coronavirus: l’aria compressa a uso medicale è una priorità assoluta

Il coronavirus SARS-CoV-2 pone la nostra società davanti a una sfida che possiamo affrontare solo unendo le forze. L’obiettivo è accrescere la capacità di assistenza degli ospedali. Anche BOGE dà il suo contributo: per noi la produzione di impianti e componenti per la produzione di aria compressa a uso medicale è ora la priorità assoluta. Infatti, le cliniche necessitano quotidianamente di aria compressa, ad esempio per la respirazione artificiale nei reparti di terapia intensiva. Considerata un vero e proprio farmaco, deve essere di altissima qualità - secca, asettica e oil-free - e la sua disponibilità non va messa a rischio.

 

A tal proposito, per preservare la nostra attività produttiva e proteggere i nostri collaboratori abbiamo istituito una cellula di crisi da coronavirus. Il team tiene costantemente sott’occhio la situazione attuale e applica tutte le misure protettive necessarie.

 

Per maggiori informazioni sui nostri impianti d’aria compressa a uso medicale leggere qui:

 

Le soluzioni per aria compressa a uso medicale

 

 

Comunicati stampa